Salta al Contenuto della Pagina
Visualizza Dimensione Caratteri Standard | Aumenta Dimensione Caratteri del 10% | Aumenta Dimensione Caratteri del 30% | Visualizza la pagina ad alto contrasto |

Partner
Ricerca nel Sito

Stampa Stampa        
Sei in: Partner > Centro diurno

Centro educativo occupazionale diurno "Iride Rosso"

L'Iride è una Cooperativa Sociale, nata nel 1993, con lo scopo di offrire servizi alla persona disabile in condizione di gravità. A questo scopo, l'attività si è concentrata nella strutturazione di servizi diurni e di comunità alloggio per persone disabili. Il territorio di riferimento è il Distretto 4 dell'ULSS 16 di Padova, anche se nel corso degli anni, le mutate necessità del territorio e le richieste di servizi specifici per persone disabili, ci ha portato a non rimanere strettamente vincolati a questa parte della provincia di Padova.

MISSION
L'Iride Società Cooperativa Sociale ha lo scopo di perseguire l'interesse generale della comunità alla promozione umana e all'integrazione sociale dei cittadini attraverso la gestione di servizi sociali orientati, in via prioritaria, anche se non esclusiva, alla risposta ai bisogni di persone con disabilità.

VALORI
La solidarietà:
Ci sta a cuore e interessa occuparci del bene comune, del bene delle nostre comunità e dei nostri territori: Ed in particolare, all'interno di questi, di chi è in situazioni di maggiore fragilità perché vive una disabilità.
La domiciliarità per la centralità della persona:
Ci sta a cuore e ci interessa affermare e vivere la centralità della persona nell'ambito della cultura della "domiciliarità", chela comprende e ne esprime i significati.
La domiciliarità è l'intero e l'intorno di una persona:
in una relazione di aiuto davvero capace di empatia, l'accettazione e il riconoscimento della persona, la possibilità di avere una qualità di vita autenticamente umana, si concretizzano incontrando il valore ed il significato di "casa", di memoria e territorio. Di domiciliarità appunto.
L'integrazione:
Ci sta a cuore e ci interessa farlo nella prospettiva dell'accoglienza, dell'inclusione e della vicinanza sociali. Mettendo in relazione persone, mondi, ambienti.
Il bisogno di competenza e la formazione continua:

Ci sta a cuore ei ci interessa imparare, coltivare, praticare e diffondere la cultura della assunzione di responsabilità nei confronti delle nostre comunità. Per farlo è necessario imparare ad ascoltare,a comprendere, a conoscere la complessità e la specificità della disabilità, delle diverse forme di organizzazione dei servizi continuando a formarci come persone consapevoli, come soci cooperatori motivati e motivanti, come lavoratori con una professionalità viva.

LA SCELTA EDUCATIVA

La "gravità", e forse ancora di più la "gravità adulta", il suo illuminare con radicalità la persona, la vita, le insopprimibili domande di senso, è ciò che nel lavorare con le persone disabili, ci ha spinto a scegliere e confermare "la scelta educativa"
In questi anni la situazione delle persone con disabilità grave ci ha fortemente provocato e spinto a cercare pensieri nuovi e nuove pratiche nel gestire, progettare e rinnovare i nostri servizi. La gravità non può essere un alibi che porti ad un cedimento assistenziale o alla rinuncia alla possibilità di crescita per le persone disabili.
Il concetto di "gravità" non è assoluto: è necessario individuare le condizioni che non concorrono ad alleggerire o facilitare la condizione che vive la persona e su queste attivare sguardi e azioni progettuali di cambiamento.
Riconosciamo pertanto l'educabilità come condizione costitutiva di tutte le persone.
La scelta dell'educabilità produce la consapevolezza di dover sempre offrire alle persone opportunità di trasformazione e di crescita,a cogliendo e "forzando" le resistenze che sempre la disabilità comporta.

LA STRUTTURA ORGANIZZATIVA
La cooperativa lavora per progetti, i progetti personali rivolti alle persone disabili con una attenzione anche alle loro famiglie. Sono realizzati nell'ambito di progetti di servizio che fanno riferimento ad ambiti o aree aziendali; questi realizzano gli obiettivi previsti nel piano triennale della cooperativa approvato dal consiglio di amministrazione su mandato dell'assemblea dei soci.
Tre sono quindi i livelli di coordinamento presenti nella nostra impresa sociale:

  • Coordinamento del servizio: in cui l'equipe degli operatori si confronta sui progetti personali e sulle attività per renderli possibili;
  • Coordinamento di progetto: in cui i responsabili gestiscono e verificano l'andamento dei servizi;
  • Coordinamento di direzione: in cui l'equipe direttiva pianifica e controlla l'andamento aziendale rispondendo del proprio mandato al Consiglio di amministrazione.

PROGETTI E DESTINATARI
Il centro diurno L'IRIDE ROSSO è il primo servizio avviato dalla cooperativa nel 1994.

Il centro può accogliere fino a 30 persone disabili organizzate in gruppi di attività. Il centro, che ha come destinatari persone in situazione di disabilità motoria oltre a persone con disturbi del comportamento e insufficienza mentale, propone attività a favore dello sviluppo e dell'autonomia personale, attività di laboratorio occupazionale, animativi-espressive, motorie, di comunicazione e approfondimento culturale e di integrazione sociale.